Seguici 

CNA Benessere e Sanità - Provinciale Venezia

L’Unione nazionale CNA Benessere e Sanità, nasce dalla storica esperienza delle associazioni di mestiere e costituisce una vera e propria evoluzione della CNA in termini di rappresentanza settoriale oggi difficile da circoscrivere nell’ambito di una singola categoria economica o professionale.

Le nuove esigenze che la collettività esprime in termini di qualità della vita, pongono la necessità di proporre soluzioni più complesse e articolate che riguardano, per le nostre competenze non solo il pianeta benessere anche la sfera sanitaria non medica.

Oggi essere imprenditori del settore salute e benessere, essere attori in attività delicate e disciplinate come quelle di estetica e acconciatura, richiede professionalità e preparazione accurate. L’estetica del resto è un ramo della filosofia che studia l'arte e il bello, è dottrina della conoscenza sensibile. Una missione vera e propria quella degli operatori del settore: prendersi cura della persona, del corpo, mantenerlo sano e dinamico.

Unione Benessere vuole rafforzare l’attività associativa a favore di queste categorie con un programma innovativo e ricco di contenuti.

Dalla formazione seminariale con una serie di appuntamenti concordati insieme con i rappresentanti delle categorie e le istituzioni per approfondire le conoscenze sulle complesse normative che disciplinano le categorie, alle nuove iniziative promozionali che saranno una miscellanea raffinata di momenti dimostrativi, competitivi e formativi altamente professionalizzanti.

 

Unione CNA Benessere e Sanità - Provincia di Venezia:

Presidente Provinciale - Stefania Tosatto

Responsabile Provinciale - Michele Barison

Estetica: Federica Vescovo (portavoce)

Acconciatura: Roberto Bottaro (portavoce)

Tel. 041 432642    Fax 041 5701282

CNA SNO: il riconoscimento degli odontotecnici tra le categorie tecnico–sanitarie

Si è svolta lo scorso 22 novembre a Roma la presidenza di CNA SNO

"Il riconoscimento degli odontotecnici tra le categorie tecnico-sanitarie " ha affermato il presidente CNA SNO, Luigi Cleri, "è necessario per conferire maggiore dignità e tutela a una categoria altamente specializzata” ed essenziale è inoltre "riaprire il confronto con le forze parlamentari ed istituzionali e di mettere in campo iniziative su tutto il territorio nazionale".  

Sono punti chiave, secondo CNA SNO, che devono costituire parte normativa del testo di riordino al momento all'esame del Parlamento in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza. E ancora: per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del ministero della Salute assegnato al Senato (atto A.S.1324 B).

CNA SNO ritiene quindi fondamentali due azioni:

  • iniziare il confronto con le forze politiche e parlamentari e con i rappresentanti istituzionali promuovendo e veicolando una proposta normativa all’Atto del Senato (A.S. 1324 B) con i due presupposti suddetti;
  • mettere in campo iniziative sulle istanze, tematiche associative e tecnico- scientifiche riportate nel documento approvato dalla presidenza (vedi allegato) che siano rivolte alle imprese odontotecniche e che vedano impegnati i livelli nazionale e territoriali di CNA SNO.

Consulta qui il documento della presidenza e scarica qui il riassunto

L'AFFITTO di POLTRONA o di CABINA

CNA Benessere e Sanità ha creato questo manuale per poter aiutare i nostri associati e tutte le piccole e medie imprese del settore; Perchè ritiene che questa possa essere una grossa opportunità.

GUIDA

Back to Top