Seguici 

CNA Installazioni e Impianti - PROVINCIALE DI VENEZIA

CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI è l’Unione Impiantisti e Manutentori, costituita all’interno della CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle Piccole Imprese fondata nel 1946 e con sede nazionale a Roma.

CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI rappresenta in tutta Italia più di 30 mila imprese attraverso una rete territoriale composta dalle Sedi Regionali e Provinciali del sistema CNA.
Si tratta di una struttura capillare che consente rapporti diretti e continui con gli associati; dallo scambio di opinioni e informazioni generali, all’analisi delle problematiche specifiche della singola azienda, dalla fornitura di servizi e consulenza alla rappresentanza degli interessi ed alla tutela sindacale.
Per partecipare allo sviluppo delle Norme tecniche di settore, CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI è associato all’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione), al CIG (Comitato Italiano Gas), al CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) ed al CTI (Comitato Termotecnico Italiano) ed è presente presso le Istituzioni in ambito europeo, nazionale e locale e segue il lavoro delle Commissioni pubbliche che a tutti i livelli dibattono proposte di legge, norme, regolamenti e provvedimenti economici relativi alle imprese del settore.
CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI aderisce al Tavolo Unitario delle Associazioni Nazionali degli installatori di impianti.

Gli Obiettivi

CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI si propone di rappresentare gli interessi degli artigiani e delle piccole imprese operanti nel settore impiantistico (termico, del gas, idrico, elettrico ed elettronico, antennistico, ascensoristico, dei riparatori di apparecchi elettrodomestici ecc.).
CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI è impegnata a fornire alle imprese associate i servizi essenziali per migliorare il livello della loro attività.
Oltre ai servizi tradizionali gestiti dal sistema CNA (consulenze per il credito, fiscale, contabilità, assistenza, previdenza, assicurazioni, tenuta libri paga ecc.) CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI direttamente e per il tramite delle Associazioni Regionali e Provinciali mette a disposizione delle imprese di installazione e manutenzione una serie di servizi e di strumenti mirati sui seguenti principali argomenti :

  • consulenza ed interpretazione su Legge 46 del 5.3.90 ed altra legislazione del settore;
  • consulenza ed interpretazione di Normative tecniche;
  • formazione ed aggiornamento professionale per titolari e dipendenti;
  • Certificazione della Qualità aziendale;
  • Assistenza per l’iscrizione in Albi e/o Registri (Costruttori ecc.);
  • Servizio di consulenza anche legale su responsabilità civili e penali derivanti dall’attività, su contratti con privati e/o Enti pubblici ecc.

I campi di attività

  • L’elaborazione delle politiche sindacali riguardanti le imprese iscritte;
  • La gestione dei rapporti con il Parlamento, i Ministeri, le Istituzioni e gli Enti Locali , le Associazioni di categoria e dei Consumatori e con tutti gli altri interlocutori economici e sociali;
  • La definizione delle relazioni sindacali di competenza del settore e la trattazione e la stipula del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dei dipendenti delle imprese associate;
  • La diffusione della legislazione e della normativa tecnica sul piano locale, nazionale e comunitario;
  • La promozione e lo sviluppo dell’Associazionismo economico tra le imprese per favorire l’accesso al mercato degli imprenditori e per consolidarne le attività;
  • L’identificazione e la soluzione dei problemi tecnici, produttivi e gestionali. Amministrativi di mercato per dare alle imprese la consapevolezza dei propri mezzi e la capacità di utilizzarli al meglio;
  • La promozione per la partecipazione delle imprese associate a fiere, mostre ed esposizioni, finalizzando questa attività alla diffusione dell’immagine e delle potenzialità aziendali;
  • La formazione e l’aggiornamento professionale e la ricerca di nuovi modi di comunicare al fine di esprimere al meglio l’immagine qualitativa dell’identità artigiana e della piccola impresa;
  • La valorizzazione e la promozione dell’innovazione tecnologica ed organizzative delle imprese sul mercato;
  • La creazione e la diffusione di strumenti specializzati tesi a sviluppare la professionalità del settore;
  • L’analisi delle tendenze di mercato come strumento per lo sviluppo delle aziende di installazione di impianti;
  • La predisposizione di strumenti specifici, di progetti e di consulenze per consentire alle imprese di raggiungere livelli qualitativi sempre più elevati.

 

Unione CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI - Provincia di Venezia:

Presidente Provinciale - Pain Valerio

Responsabile Provinciale - Loris Pancino

tel. 0421 394348  fax. 0421 272823

Nuova Norma Nazionale per Pulizia Sistemi Fumari

È stata pubblicata la nuova norma nazionale UNI 10847 “Pulizia di sistemi fumari per generatori e apparecchi alimentati con combustibili liquidi e solidi - Linee guida e procedure”, che determina le procedure e i criteri da utilizzare per un intervento efficace di pulizia e ispezione dei sistemi fumari collegati a generatori di calore e apparecchi a combustibile liquido/solido (escluse dalla norma invece sono le procedure di pulizia del generatore termico).

Leggi la circolare - QUI

TERZO RESPONSABILE E CONTABILIZZATORI DI CALORE

"A partire dal 1° gennaio 2017 gli impianti sui quali non sono stati installati i contabilizzatori di calore possono essere considerati non conformi alla legislazione vigente"

Leggi la circolare - QUI -

GUIDA MISE ed ENEA su controllo impianti termici

Per completezza eccovi le nuove linee guida del Mise - CLICCA QUI

e la CIRCOLARE CNA - CLICCA QUI

Come ben esplicitato nelle stesse, diverse disposizioni potrebbero essere in vigore nelle regioni che hanno legiferato in materia, e ciò accade in Veneto.

Ricordo infatti che le disposizioni attuative regionali ' DISPOSIZIONI ATTUATIVE D.P.R. 74/2013 (D.G.R.V. 28 luglio 2014, n. 1363) ' prevedono il controllo di efficienza energetica ad ogni manutenzione, e il solo invio del documento, o meglio caricamento su CIRCE, ogni 4 anni o con le altre cadenze previste  dal noto allegato.

 

2015 - Nuovi regolamenti UE su Ecodesign e Etichettatura Energetica

In allegato trovate la circolare per il Settore Termoidraulica sui nuovi regolamenti UE su Ecodesign ed Etichettatura degli apparecchi per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria.

- clicca qui

 

LIBRETTO IMPIANTI - nuovi modelli dal 1 giugno 2014

E’ stato pubblicato, nella G.U. n. 55 del 07/02/2014, il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 10 febbraio 2014 denominato: "Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 74/2013"

A partire dal 1° giugno 2014:

 tutti gli impianti di climatizzazione estiva ed invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria, sia esistenti che di nuova installazione indipendentemente dalla loro potenza termica, devono essere muniti di libretto di impianto per la climatizzazione conforme all’allegato I del decreto;

 in occasione degli interventi di controllo ed eventuale manutenzione di cui all’art. 7 del DPR 74/2013 su impianti termici di climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10 Kw e di climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 Kw, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, il rapporto di controllo di efficienza energetica sia conforme ai modelli riportati agli allegati I, II, III, IV e V del decreto.

Circolare CNA  - clicca qui -

Decreto ministeriale - clicca qui -

NOVITA' 2014: gas fluorurati - DELIBERA AEEG 40/2014

al fine di ottemperare alle prescrizioni del Regolamento CE n. 842/2006 sull’acquisizione dei dati sulle emissioni di gas fluorurati in atmosfera, gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, nonché dei sistemi di protezione antincendio contenenti 3 kg o più di F-Gas devono presentare al Ministero dell’Ambiente, per il tramite dell’ISPRA, una dichiarazione contenente informazioni riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente sulla base dei dati contenuti nel relativo Registro di impianto (art. 16, comma 1 DPR 43/2012).

Circolare CNA - clicca qui -

Circolare OPERATIVA CNA - scadenza 31 maggio 2014 - clicca qui -

Dichiarazione - clicca qui -

Back to Top