Seguici 

Osservatorio Energia Vaccarino: “La bolletta delle piccole imprese italiane costa quasi il 50% in più rispetto all’Europa”

07 settembre 2017

Come correre la maratona con una gamba legata. A questa competizione sono costrette le piccole imprese italiane dall’esorbitante costo dell’energia elettrica. Uno dei tanti fattori di svantaggio competitivo del sistema produttivo del nostro Paese rispetto ai principali concorrenti europei. Il prezzo dell’energia elettrica pagato dalle imprese tricolori, infatti, è superiore di quasi 36 punti percentuali alla media continentale. Con un differenziale che schizza addirittura al +45,4% per artigiani, micro e piccole imprese dai consumi annui inferiori ai 20 megawattora.

Lo rivela l’Osservatorio Energia 2017 curato dal Centro studi della CNA che confronta annualmente le bollette energetiche dei sistemi produttivi europei. L’analisi consente di valutare separatamente il peso delle diverse voci che concorrono alla formazione del prezzo finale (energia, rete di distribuzione, oneri e imposte) di sei fasce di consumo nelle quali è divisa l’utenza.

Leggi tutta la notizia sul sito di CNA

Back to Top